Homepage

05.11.2020
Come previsto dal DPCM emanato in data 04.11.2020, il Tempio Canoviano di Possagno è chiuso al pubblico fino al 3 dicembre 2020.

Vengono svolte solamente le funzioni religiose previste in accordo con la Parrocchia della SS. Trinità e nel rispetto dei protocolli igienico-sanitari previsti.

E’ fatto divieto di assembramento e di sosta non autorizzata presso il Tempio e nelle circostanze di proprietà dell’ente, in ossequio al DPCM.


Il Tempio Canoviano è l’opera architettonica più celebre di Antonio Canova, genio indiscusso del neoclassicismo originario di Possagno.

Il Tempio è la nuova chiesa parrocchiale che Antonio Canova aveva voluto far erigere a proprie spese per il suo paese natale. La prima pietra viene posata l’11 luglio del 1819.

Tutta la comunità di Possagno, anzi tutta la Pedemontana è coinvolta in questo progetto. Spettava allo Scultore, invece, fornire materiali avulsi dal territorio e mantenere a busta paga ben 250 operai oltre agli addetti al trasporto e agli animali da tiro.

Canova, però, non avrà la possibilità di vedere ultimata questa sua opera: morirà, infatti, a Venezia il 13 ottobre 1822. Sarà compito del fratello, monsignor Giovanni Battista Sartori Canova, portare a termine la costruzione del solenne edificio.

Il Tempio verrà consacrato soltanto dieci anni dopo, nel 1832.